Coltivare la gratitudine: alcuni semplici esercizi

Come un qualsiasi muscolo, anche quello della gratitudine può essere allenato. Provare gratitudine per le piccole e grandi cose della Vita quotidiana ci consente di sentirci più felici, soddisfatti e appagati e, di conseguenza, ne giova anche il nostro benessere psicofisico.
Imparare a coltivare la gratitudine, attraverso un allenamento coerente e continuo, ci aiuta ad acquisire il mindset giusto per apprezzare le cose positive che, fin troppo spesso, diamo per scontate.

Come possiamo allenare il muscolo della gratitudine?

Per prima cosa, tieni un diario della gratitudine. In cosa consiste? Nell’annotare su un quaderno, ogni giorno, tutti gli eventi, episodi, esperienze, emozioni positive che ci sono capitate nell’arco della giornata, imparando a soffermarsi anche e soprattutto su quelle più piccole e semplici. Imparare a fare questo ci consente di
• essere maggiormente consapevoli di quello che possediamo e che spesso diamo per scontato;
• sentirci appagati su quello che già possediamo;
• riconoscere e apprezzare le cose positive che accadono;
• focalizzarci sulle cose positive, allontanando i pensieri negativi.

Meravigliati. Apprezza ciò che hai intorno che spesso dai per scontato e che quindi il più delle volte ignori. Un esempio? Un tramonto al mare, un pasto piacevole, un bagno caldo. Per fare questo, è importante imparare ad allenare l’attenzione. Come? Ogni giorno, prenditi qualche minuto per notare ed apprezzare ciò che hai in quel momento. Chiediti di cosa puoi essere grato proprio in quel momento e soprattutto cosa provi fisicamente e mentalmente.

Coinvolgi un amico. Intraprendere questo viaggio insieme vi aiuta nell’allenamento quotidiano della gratitudine. Inoltre, condividere questo percorso vi aiuterà anche a vedere le cose da un altro punto di vista.

Ogni settimana scrivi una lettera di gratitudine ad un amico o ad un parente. Pensa a questa persona e scrivile per cosa le sei grato. In questo modo, oltre ad allenare la gratitudine, riuscirai ad instaurare un rapporto più intenso ed intimo con le persone.

Infine, impara dagli eventi negativi, dalla sofferenza. È proprio grazie ad essa che impariamo il vero valore delle cose. Cosa hai imparato dagli eventi negativi? Come ti hanno cambiato? Sei stata in grado di cogliere l’opportunità che ti ha offerto? Ogni esperienza è una lezione e può davvero aiutarci a crescere.

Ogni giorno dedica un po’ del tuo tempo a questa pratica. In poche settimane, noterai come questa pratica possa diventare un’abitudine ben consolidata che ti farà acquisire un nuovo atteggiamento.