Tag Archives: violenza

  • 0

Cos’è la violenza?

Tags : 

Etimologicamente violenza deriva da violare, ossia infrangere i limiti, oltrepassare i limiti altrui. Con il termine violenza si indica ogni azione fisica o verbale attraverso la quale si intende annullare l’altro o distruggerne una parte, la sua volontà. Nella violenza, il desiderio di far scomparire l’altro, di escluderlo, di ridurlo al silenzio diventa più forte e fondamentale rispetto al desiderio di dialogo e di confronto. La violenza conduce alla negazione dell’altro, al suo annientamento, alla sua morte, non sempre in senso fisico ma anche e soprattutto psicologico. Più in generale, la violenza fa si che, all’interno di una relazione, entrino in gioco due elementi, il potere e il controllo e, soprattutto, la donna non può decidere liberamente per se stessa.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la violenza è definibile come “l’uso intenzionale della forza fisica o del potere, o la minaccia di tale uso, rivolto contro se stessi o contro un’altra persona che produca, o che sia molto probabile che possa produrre, lesioni fisiche, morte, danni psicologici, danni allo sviluppo, provazioni”.
I dati dell’ultimo studio ufficiale dell’ISTAT risalgono al 2014 e mettono in evidenza un dato allarmante, ossia che 6 milioni e 788 mila donne, di età compresa tra i 16 e i 70 anni, hanno subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale (il 31,5%). Questi dati ci permettono di affermare che la violenza è un fenomeno grave, diffuso e trasversale tra i diversi status sociali.
Le conseguenze della violenza possono verificarsi sia a livello fisico sia a livello psicologico. Sul piano fisico comporta dolore fisico e muscolare, lividi, lesioni, lacerazioni e abrasioni a livello genitale e malattie sessualmente trasmissibili. A livello psicologico, la donna può sviluppare disturbi psicosomatici, disturbo del sonno, disturbi alimentari, ansia, attacchi di panico, disturbo da stress post-traumatico.